ASSOCIAZIONE FESTIVAL ITALIANI DI CINEMA

Pubblicato il DM sui contributi per attività di promozione cinematografica e audiovisiva

cinema-audience

Tra i quattro decreti attuativi della Nuova Legge Cinema e Audiovisivo (Legge 14 novembre 2016, n. 220) pubblicati il 13 ottobre sul sito di Beni Culturali e visibili sul sito istituzionale, figura anche quello relativo ai contributi per attività di promozione cinematografica e audiovisiva (scaricabile qui).

Nello specifico, il decreto si esprime in merito alla realizzazione di festival, rassegne e premi aventi rilevanza nazionale ed internazionale e così definiti:

Festival cinematografico e audiovisivo: manifestazione culturale nel campo cinematografico ovvero audiovisivo rivolta al pubblico, con ingresso a titolo oneroso ovvero gratuito, e caratterizzata da finalità di ricerca, originalità, promozione delle opere cinematografiche e audiovisive dei talenti, nazionali ed internazionali, realizzata con cadenza periodica, limitata nel tempo, e che preveda lo svolgimento di un concorso, la conseguente attribuzione di almeno un premio da parte di apposite giurie e la realizzazione di almeno un catalogo in formato cartaceo o digitale contenente l’illustrazione e descrizione delle opere e dei talenti oggetto della manifestazione;

Rassegna cinematografica o audiovisiva: una manifestazione rivolta al pubblico, con ingresso a titolo oneroso ovvero gratuito, nel campo cinematografico e audiovisivo, anche a carattere non periodico, caratterizzata da proiezione di opere audiovisive anche non inedite, selezionate sulla base di una tematica o finalità specifica;

Premio cinematografico ovvero audiovisivo: una manifestazione culturale consistente nella selezione di progetti di opere cinematografiche, televisive e web e nell’assegnazione, da parte di una giuria qualificata, di riconoscimenti e premi a operatori del settore in relazione alla loro partecipazione o all’effettuazione della scrittura, produzione e diffusione di una specifica opera audiovisiva ovvero di una pluralità di opere audiovisive nel corso di più anni;

Il contributo stanziato dal Ministero complessivamente per queste tre attività è di 4.450.000 euro;

Nel DM si specifica inoltre che la DG Cinema emana annualmente uno o più bandi, nell’ambito delle risorse disponibili per l’erogazione di contributi destinati alla realizzazione di festival, rassegne e premi nei quali si stabilisce, nei limiti di quanto previsto nel decreto:
a) l’ammontare delle risorse destinate rispettivamente a festival, rassegne e premi
b) i soggetti beneficiari e i relativi requisiti di ammissibilità;
c) le modalità, i termini di presentazione delle domande, nonché la documentazione amministrativa, tecnica ed artistica da allegare;
d) i criteri di valutazione e selezione delle domande, basati sul valore artistico e culturale del progetto e sulle caratteristiche organizzative ed economico-finanziarie delle manifestazioni;
e) le modalità di erogazione e di rendicontazione del contributo;
f) i casi di riduzione, decadenza e revoca del contributo.

Per ulteriori informazioni: www.beniculturali.it

Che ne pensi?